CIV 2020: PIRRO INIZIO COL BOTTO, CADUTA PER MICHELE IN GARA 1, PRONTO RISCATTO DOMENICA IN GARA 2 – CONQUISTA IL MUGELLO FESTEGGIANDO IL SUO COMPLEANNO CON UNA VITTORIA MERAVIGLIOSA.

Il covid-19 per molti e’ un argomento passato ma a giudicare da quello che abbiamo visto lo scorso weekend presso l’Autodromo Internazionale del Mugello e’ veramente desolante.

Il Paddock deserto, assenza totale del pubblico e per i pochi addetti ai lavori presenti all’evento obbligo di sottoporsi alle normali attività di profilassi che ormai stanno diventando sempre più un abitudine per tutti noi……

 

Tuttavia era importante ripartire e anche se in queste condizioni, ed e’  bello  che le gare si siano svolte.

Michele Pirro detentore del titolo SBK quest’ anno dovrà faticare più del solito se vorrà aumentare ulteriormente il suo palmares di Campionati Italiani vinti poiché la concorrenza e’ sempre più quotata sia da un punto di vista tecnico ma anche con l’arrivo di piloti che non riuscendo a trovare spazio nel mondiale si “accontentano” di partecipare al Campionato Italiano.

L’Aprilia schiera Lorenzo Savadori che potrà contare su un pacchetto tecnico di rilevanza assoluta visto che e’ autorizzato a montare già il nuovo motore di 1.100 c.c e col le Pirelli che sembrano adattarsi perfettamente alla moto di Noale – saranno l’ostacolo più duro da superare per Michele.

Non vanno dimenticati però anche Samuele Cavalieri (compagno di squadra di Michele) – Alessandro del Bianco che lo scorso anno ha partecipato al mondiale con il team ALTHEA e i vari Zanetti , Vitali, Mantovani etc. etc.

Michele e’ partito dalla prima casella dello schieramento dopo il crono meraviglioso di 1.50.3 facendo capire a tutti che e’ sempre lui il pilota da battere.

La gara si e’ svolta con temperature molto alte visto il  gran caldo e Pirro pur non essendo partito benissimo si  e’ accodato a Lorenzo Savadori il quale ha mantenuto una andatura costante e perfetta girando quasi sempre sul tempo di 1.51 alto e costringendo Michele a fare una gara di attesa alle sue spalle.

A quattro giri dalla fine Pirro decide di provare un sorpasso bellissimo alla Casanova-Savelli e devo dire  che per noi che lo abbiamo visto e’ stato veramente spettacolare, ma all’ingresso dell’ Arrabbiata bassa gli si e’ chiuso l’anteriore ed e’ scivolato senza alcuna possibilità di poter rimediare…….

In gara 2 la Domenica, Michele festeggiava il suo 34° compleanno e ci teneva veramente a fare un bel risultato.

Il copione della gara e’ sembrato molto simile a quello del giorno prima, ma questa volta Michele ha deciso di superare Lorenzo Savadori alla staccata della San Donato e quando mancavano solo 3 giri alla fine il pilota Pugliese prendeva quei 6 o 7 decimi di secondo utili a vincere la gara in tranquillità facendo capire a tutti che e’ ancora lui l’uomo da battere.

Nella classifica combinata dei 2 round svolti al Mugello ora Michele e’ al quanto posto con 25(pt) alle spalle di Lorenzo Zanetti 26(pt),  del compagno di squadra ed amico Samuele Cavalieri 36 (pt) e con Lorenzo Savadori al comando con 45(pt) il campionato acquista ulteriore interesse e renderà le prossime gare sempre più entusiasmanti da seguire.

Informazioni sull'autore

gigi -

Articoli correlati

Lascia un commento

obbligatorio*