PIRRO COME PRIMA…..PIU’ DI PRIMA!!! PALLADINO ……TEMPO AL TEMPO!!!!!

MISANO ADRIATICO : Nello scorso week end ha avuto inizio il CIV 2019, massima competizione motociclistica a livello nazionale.
Quest’anno i piloti che porteranno in alto il nome di San Giovanni Rotondo, della provincia di Foggia e della Puglia intera saranno due: il grande Michele Pirro ed il giovanissimo Diego Palladino.
Per Pirro sembra essere sempre il primo giorno, visto l’entusiasmo e la grande passione che ci mette ogni qualvolta scende in pista. Quest’anno al centauro pugliese gli e’ toccato far debuttare nel campionato nazionale SBK la DUCATI Panigale V4 R messa in pista dal team Barni e anche questa volta Michele non ha tradito le attese ed e’ stato protagonista in entrambi i round corsi sul Marco Simoncelli World Circuit conquistando 2 fantastiche vittorie.
Nella giornata di Sabato, Pirro ha avuto ragione di 2 avversari ostici quali il suo ex compagno di squadra Samuele Cavalieri ed il sempre pericoloso Roberto Tamburini, mentre il podio della gara svoltasi nella giornata di Domenica vedeva il nostro pilota aver ragione dello stesso Cavalieri e del grande Lorenzo Savadori su Aprilia che quest’anno alternerà i suoi impegni sportivi tra il campionato MOTO E ed appunto il CIV SBK.
Pirro in entrambe le gare e’ andato in fuga, ha controllato gli avversati ed ha concluso le gare con notevole vantaggio nonostante la moto da egli guidata fosse all’esordio assoluto in ambito competitivo nazionale.
Praticamente Pirro ha riprodotto lo stesso film che Bautista sta girando nel mondiale SBK….con grande soddisfazione dei vertici di DUCATI.
Capitolo a parte per il giovane Diego Palladino.
Nella prima gara svoltasi nella giornata di Sabato, Diego stava facendo quello e’ giusto che un giovane pilota fa al suo esordio, gestiva la gara con l’intendo di apprendere il più possibile da avversari giovani quanto lui ma con molta più esperienza e soprattutto con molti più kilometri alle spalle…. Tuttavia una scivolata non gli ha consentito di portare a termine la gara.
Domenica poi e’ accaduta la seconda sventura che nessun pilota vorrebbe mai avvenisse visto che dopo soli 5 giri, un guasto tecnico ha fermato la sua moto, costringendolo al ritiro.
Diego e’ giovane e sicuramente ha ancora tante cose da imparare, la prossima occasione e’ il MUGELLO e siamo sicuri avrà modo d’imparare presto e far valere il suo talento. GASS sempre Diego e speriamo di avere la possibilità di andare al MUGELLO per incitare i nostri ragazzi…..#OFFICIALFANCLUBSEMPREPRESENTE!!!

Informazioni sull'autore

gigi -

Articoli correlati

Lascia un commento

obbligatorio*