Una domenica amara

Domenica sera come d’accordo ci siamo riuniti in P.zza dei Martiri per tifare il nostro campione,ed è stata grande la sorpresa per il gran numero di presenti ,che ha fatto ancor più notare l’assenza di amici storici di Michele,come mai!!!!!!!!!!!!
Ma torniamo alla serata ,grande l’attesa per il via e grande la delusione per l’epilogo della gara per il nostro Campione ,allora si sono levati i commenti più disparati che vanno dalla sfortuna alla incapacità.
Oggi dopo tre giorni che ho ripensato a quei commenti ho delle considerazioni da fare:
-contro la sfortuna ci adopereremo per un efficiente talismano,per la incapacità vorrei solo dire che Michele Pirro è un pilota di un ristretto numero di piloti che si cimentano nel CAMPIONATO DEL MONDO MOTOCICLISMO nella classe regina , e quanto coraggio ci vuole per correre ,tentare la frenata un centimetro oltre l’avversario che ti è vicino e quanto coraggio per in filarsi in cinquanta centimetri di spazio a oltre trecento orari per un sorpasso al limite,e quanto equilibrio per stare in sella alla moto quando piove e comunque devi correre per arrivare al traguardo.
Motivo per cui aspetterei a giudicare ,come se fosse facile essere uno dei 21(ventuno) migliori e veloci piloti di moto del MONDO.

Saluti e Buone Ferie a tutti

N.B. COMUNQUE VI ASPETTO IL 19 AGOSTO 2012 PER LA GARA DA INDIANAPOLIS (U.S.A)

Giuseppe de Chiara

Informazioni sull'autore

peppe -

Articoli correlati

Lascia un commento

obbligatorio*